Scuola in Fattoria

Per le scuole materne
Il sentiero del Linchetto: Faremo il laboratorio della panificazione dove ogni bambino potrà provare a fare il pane “come una volta” per poi cuocerlo nel forno al legna.
Scopriremo insieme al Linchetto (folletto leggendario delle colline lucchesi), con una facile passeggiata, le piante aromatiche, i terrazzamenti, la fitodepurazione, i frutti antichi, l’oliveto, il bosco, il noccioleto e gli asini. Questo personaggio, un po’ misterioso e burlone, che apparirà e scomparirà con racconti magici e storie antiche, avrà il ruolo di dare a tutto…un tocco di magia.

Durata: 9:30-13:00 possibilità di pranzo al sacco o nei locali dell’agriturismo. I bambini dovranno essere accompagnati almeno da un adulto. Il costo sarà di 25€ ad adulto o di 35€ ad adulto con pranzo in agriturismo.I costi prevedono l’assicurazione e tutta l’assistenza di personale specializzato durante le visite.

Per le scuole elementari

Nel qual caso il circolo didattico decidesse di aderire con più classi o sezioni, sono previste riduzioni di prezzo.I costi prevedono l’assicurazione e tutta l’assistenza di personale specializzato durante le visite. Minimo 25 bambini, massimo 30 bambini.
Orario e costi: 10€ a bambino dalle 9:00 alle 12:30
15€ a bambino dalle 9:00 alle 15:30, pranzo al sacco.
La fattoria didattica è disponibile a concordare con le maestre eventuali riduzioni di quota per consentire a tutti l’accesso ai laboratori.

Luoghi
A Saltocchio le produzioni agricole comprendono alberi da frutto e verdure. Ad Orbicciano le produzioni agricole sono oliveto, frutteto, piccola vigna, ed allevamento di cavalli ed asini.

Pane Amore e Fattoria (Orbicciano): Camminare lungo un’antica Mulattiera, accompagnati a un asino in carne ed ossa, fare il pane “come una volta” nel forno a legna ed imparare i segreti della lievitazione naturale, esplorare i diversi ambienti della fattoria: le piante aromatiche, i terrazzamenti, la fitodepurazione, i frutti antichi, l’orto, l’oliveto, il bosco, il noccioleto e gli asini.

Le parti di una pianta (Orbicciano): Raccogliere “tesori nascosti” nel bosco per costruire un grande albero immaginario.
Attraverso i frutti prodotti nell’orto e materiale raccolto nel bosco (ghiande, foglie, radici, rametti, funghi, bacche, licheni ecc…), rappresenteremo tutte le parti che compongono una pianta, cercando di capirne le funzioni e il loro utilizzo da parte dell’uomo.

Il percorso “ Pane, Amore e Fattoria” e il percorso “Le parti di una pianta” possono essere uniti prevedendo l’orario dalle 9:00 alle 15:30.

L’agricoltura biologica (Saltocchio): Guardando in particolar modo all’agricoltura biologica, andiamo ad esplorare l’azienda agricola osservandone tutti gli aspetti, da quelli più pratici a quelli che riguardano la biologia delle piante. L’ambiente di Saltocchio offre spunto per una grandissima varietà di argomenti. Abbiamo pensato di semplificare proponendo due possibili fili conduttori descritti sotto che possono essere rielaborati in base alle esigenze delle singole classi e della programmazione delle materie scientifiche ed essere trattati insieme o separatamente in modo più approfondito.

Gli attrezzi in agricoltura: Questo percorso mira a far conoscere ai bambini gli attrezzi manuali e meccanici utilizzati in agricoltura, soffermandosi anche su strumenti antichi.
Oltre agli strumenti del mestiere, è importante far visitare i luoghi dove l’agricoltore svolge abitualmente il proprio lavoro, iniziando con il rimessaggio degli attrezzi, il semenzaio, i campi e le serre ed il luogo di preparazione delle verdure.
Proprio il luogo di preparazione delle verdure ci permette di introdurre i diversi modi di vendita dei prodotti agricoli e consente una riflessione sui modelli di distribuzione dei prodotti e di capire quali sono le conseguenze sulla qualità di ciò che mangiamo.

I bisogni di una pianta: Una pianta per nascere e poi per crescere ha bisogno della terra, della luce, dell’ acqua e della luna giusta. Spiegando i cicli naturali della vita di una pianta possiamo passeggiare per i campi coltivati facendo vedere ai bambini l’antico sistema di irrigazione concepito per non sprecare l’importante risorsa. Possiamo riflettere su come, nel corso degli anni, i materiali naturali usati in agricoltura e facilmente reperibili siano stati sostituiti con la plastica, e conoscere trucchi per allontanare insetti e uccelli senza l’uso di sostanze pericolose.

Biodiversità in campo: La biodiversità in campo cambia a seconda del tipo di agricoltura praticato. Osserviamo il primo strato di terra di un terreno coltivato con metodo chimico, biologico o di un terreno incolto. Cerchiamo di capire insieme come possiamo dare nutrimento alla nostra terra senza utilizzare prodotti chimici parlando di compostaggio, sovesci e rotazioni delle produzioni agricole.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *